Indice del forum
FAQ  Pannello Utente  Messaggi Privati  Gruppi utenti  Lista degli utenti  Cerca  Registrati  Login
Portale    Blog   Album    Guestbook    FlashChat    Statistiche    Links    Calendario
Downloads    Commenti karma    TopList    Topics recenti    Vota Forum


Home
                                                                                                                                                                                                                              
Opuntia
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Fiori e piante
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Caty

Moschettiere
Moschettiere




Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 29/04/07 08:37
Messaggi: 28373
Caty is offline 

Località: Modena





italy
MessaggioInviato: Mar Gen 15, 2008 1:38 pm    Oggetto:  Opuntia
Descrizione:
Rispondi citando

nome botanico: Opuntia ficus-indica



famiglia: Cactaceae

breve descrizione: Ad un primo esame la pianta potrebbe sembrare priva di foglie, ma in effetti le foglie si sono modificate in spine. Tutte le strutture fotosintetiche sono state trasferite nei fusti carnosi che appaiono conformati a forma di pala, chiamata scientificamente cladodo; i fusti assumono una forma appiattita, che in qualche modo ricorda una foglia. Sul fusto sono diffuse le areole con una o più spine e fittissime setole, i glochidi, che penetrano fastidiosamente nella pelle. I suoi frutti sono eduli.

durata: Perenne

periodo di fioritura: Le varie specie hanno una fioritura abbondante, anche quando i soggetti sono tenuti in vaso.I fiori hanno molti sepali carnosi disposti in più serie. I petali, numerosi, sono ovali-oblunghi e di color giallo brillante.

area di origine: America Centrale, Messico

clima: Mediterraneo

uso: Viene coltivata per realizzare delle siepi fortificate con le quali delimitare le proprietà ed anche per i suoi frutti che contengono una polpa zuccherina commestibile e molto saporita

accorgimenti e cure
esposizione e luminosità:
In pieno sole, se vivono in esterni in piena terra. Alcune varietà di piccola taglia sopportano di stare in ambienti chiusi ma sempre ben illuminati. Se vengono tenute all'aperto sopportano anche brevi periodi di freddo.

temperatura: Temperature prolungate sotto lo zero portano al deperimento della pianta

substrato: Presenta scarse esigenze in fatto di terreno, in generale però prediligono terreni fertili e freschi.

irrigazione: Irrigare da marzo a ottobre ogniqualvolta lo si ritenga opportuno

concimazione: Non necessita di particolari attenzioni sotto questo punto di vista

propagazione: Avviene per talea costituita da un cladodo di due anni sul quale sono inseriti due o tre cladodi di un anno. In natura è sufficiente un segmento, caduto a terra, per farla radicare. Le opuntia si riproducono bene anche per seme, da effettuarsi in primavera

potatura: Effettuata in primavera o a fine estate e consiste nell'asportazione dei cladodi in soprannumero. Importante è la pratica della scozzolatura, che consiste nell'asportazione dei fiori e cladodi emessi in primavera

avversità: Spaccature e formazioni di croste superficiali per eccesso di acqua. Attacchi di cocciniglia tipici delle piante grasse

piccoli consigli: Non sopporta le basse temperature. Se in climi con inverni rigidi occorre proteggerle. Per qualunque operazione maneggiale sempre con l'uso di guanti.

curiosità
ambiente:
per meglio esplicare la fotosintesi clorofilliana. Grazie alla loro crassulenza possono anche svolgere la funzione di riserva idrica da sfruttare nei periodi più aridi.

medicina: In Messico i giovani cladodi vengono utilizzati come verdura per l'alimentazione umana. In Messico e Sud Africa la pianta viene utilizzata come substrato per l'allevamento di cocciniglie da cui ricavare un colorante naturale, l'acido carminico. Le pale di opuntia ficus indica si possono spremere fresche ed il succo viene utilizzato per disintossicare il fegato, inoltre, possoiede la proprieetà di migliorare lo stato di pelli troppo secche o troppo grasse.

cucina: I frutti del fico d'india si consumano freschi e sono ricchi di glucosio, fruttosio e vitamina C; si conservano dopo averli fatti seccare al sole. La polpa passata al setaccio per togliere i semi, serve per preparare marmellata e gelatina. Dal succo fermentato si ricava un vino abbastanza alcolico e dal macerato della polpa si distilla alcol etilico.

letteratura e mitologia: questa pianta è conosciuta con il nome di fico d'india

in giro per il mondo: A partire dagli anni 80 questa specie ha assunto importanza per la messa a coltura di aree sub-desertiche dell'Africa e delle Americhe. La specie opuntia ficus indica si adatta a terreni poco fertili e viene piantato per la coltivazione dei suoi frutti ma anche per creare siepi invalicabili.

_________________


il mio Flickr
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Mar Gen 15, 2008 1:38 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Fiori e piante Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





I Quattro Moschettieri topic RSS feed 


Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2009
Theme Diddle v1.03 par HEDONISM

Pagerank.Scambiositi.com

Tutti i diritti di proprietà ed i Copyrights ,anche se non espressamente specificati,vengono riconosciuti ai legittimi proprietari.

  I 4 Moschettieri Forum non vanta alcun diritto su di essi.