I Quattro Moschettieri :: I lavori di novembre
Indice del forum
FAQ  Pannello Utente  Messaggi Privati  Gruppi utenti  Lista degli utenti  Cerca  Registrati  Login
Portale    Blog   Album    Guestbook    FlashChat    Statistiche    Links    Calendario
Downloads    Commenti karma    TopList    Topics recenti    Vota Forum


Home
                                                                                                                                                                                                                              
I lavori di novembre
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> I lavori nel verde
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Caty

Moschettiere
Moschettiere




Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 29/04/07 08:37
Messaggi: 28621
Caty is offline 

Località: Modena





italy
MessaggioInviato: Sab Nov 03, 2007 2:10 pm    Oggetto:  I lavori di novembre
Descrizione:
Rispondi citando

I lavori di novembre



Se di novembre tuona l'annata sara' buona... :

Da San Martino l'inverno è in cammino...per i Santi la neve e per i campi



L'autunno, che secondo le zone si era più o meno annunciato durante il mese di settembre, ora diventa il padrone della situazione, con le sue pioggie, le sue nebbie, le giornate via via più corte e le prime basse temperature. In alcune zone, in particolare al nord, possono manifestarsi i primi segni d'inverno con il gelo e la neve.


Giardino

I lavori di stretta necessità sono quelli che preparano il giardino a passare l'inverno con danni minimi. Si devono fare i fossi di scolo e si deve procedere all'esecuzione di qualche drenaggio sotterraneo, segiudicato necessario. Si raccolgono le foglie secche che continuano a cadere.
Nelle aiuole si possono piantare: Miosotidi, Garofani dei poeti, Margheritine, Viole del pensiero, Piselli odorosi, Papaveri annuali, Ranuncoli e Anemoni.
Vanno portate al riparo Begonie Azalee, Rododendri, Camelie, Clivie, Aranci, Limoni, Oleandri.
Si piantano alberi da frutto e alberi e arbusti ornamentali.


Ancora in fiore

Alcuni cespugli fanno ancora bella vista per la bella colorazione delle foglie e per le bacche. Le ultime rose fanno bella mostra di se, i Cotoneastri donano piccoli frutti rossi. Sono ancora fioriti secondo le zone: Bouganvillea, Salvia splendente, Cosmea, celosia, Crisantemi, Begponie, Pervinche, Anemoni, Astri, Belle di notte.
In SERRA possono già essere in fiore i Ciclamini


Orto e frutteto

I lavori nell'orto vanno esaurendosi; provvediamo ad alcune importanti operazioni di sistemazione per l'inverno. Gli oratggi invernali come porri, tutte le tipologie di cavolo, indivie ,radicchio, aglio, cipolle, vanno coperti dal gelo con una coperta di foglie secche e paglia.
Il terreno va liberato da quelle colture come pomodoro e zucchino che sono state prodighe nei mesi estivi ma che ormai hanno concluso il ciclo produttivo. per avere a primavera un buon terreno, è opportuno procedere ad un'immediata lavorazione, con eventuale somministrazione di letame ben maturo. La lavorazione autunnale del terreno è praticamente indispensabile per i suoli pesanti rendendoli così più soffici e permeabili nella primavera successiva.


Si seminano

spinaci e valerianella, bulbi di aglio.

Si raccolgono

tutti gli ortaggi che non resistono al freddo come la Bietola da coste, il Broccolo, il Cardo, il Cavolfiore, la Verza, la Cicoria, il Finocchio, il Sedano, la Lattuga, il Radicchio, il Prezzemolo e la Valerianella.
La Carota resiste abbastanza al freddo ma va ricoperta con paglia e foglie secche
.

_________________


il mio Flickr


Ultima modifica di Caty il Sab Dic 01, 2007 9:49 am, modificato 3 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: Sab Nov 03, 2007 2:10 pm    Oggetto: Adv






Torna in cima
Caty

Moschettiere
Moschettiere




Sesso: Sesso:Femmina

Registrato: 29/04/07 08:37
Messaggi: 28621
Caty is offline 

Località: Modena





italy
MessaggioInviato: Sab Nov 03, 2007 2:15 pm    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ortaggio del mese: la grande famiglia dei cavoli



La storia del cavolo...

Il cavolo arriva alle soglie del 2000 carico di gloria e di onori: presso gli antichi Greci, da Crispo e Pitagora e Ippocrate, l'odoroso ortaggio era considerato una panacea per curare tutti i mali. I latini come Catone e Plinio lo veneravano: si dice che per sei secoli i Romani curassero con il cavolo ogni tipo di malattia, lo stesso Plinio guarì dalla gotta grazie ad un'alimentazione a base di questo genere di ortaggi.

Il terreno

I Cavoli sono facili da coltivare lungo tutto l'arco dell'anno. Ne esistono qualità primaverili, estive ed autunnali e invernali. Prediligono terreni di medio impasto, permeabili e con una buona dotazione di sostanza organica. Per una buona riuscita e bene lavorare il terreno abbastanza in profondità. Dal punto di vista nutritivo i Cavoli beneficiano di grandi apporti di sostanza organica. la somministrazione di letame ben maturo deve essere effettuata al momento della vangatura o sulle colture che precedono la vangatura. Sono consigliati gli avvicendamenti con leguminose.

La coltivazione

L'impianto può essere realizzato tramite semina diretta nell'orto. oppure, con la tecnica del trapianto allo stadio di 5-6 foglie vere.
Il buon risultato produttivo è legato ad un'occulata irrigazione della coltura. La fase di post trapianto coincide con il momento di massima necessità idrica per le piante, ed il terreno va mantenuto costantemente umido evitando la formazione di dannosi ristagni. Le irrigazioni vanno modulate e diradate seguendo l'andamento climatico e le precipitazioni.


Le varieta'

Dire semplicemente Cavolo significa tutto e niente. Le varietà di questo ortaggio sono numerossissime: Cavolfiore, Broccolo, Cavoletti di Bruxelles, Cavolo cappuccio, Verza, Cavolo rosso, Cavolo rapa. Tutte queste varietà derivano da un unico capostipite selvatico la Brassica oleacea selezionato già ai tempi dei Romani.

Il valore nutrizionale

Tra i principi attivi contenuti in tutit i cavoli, si segnala l'olio essenziale, a base di solfobromuro di metilmetionina ( vitamina U) responsabile di tante virtù.
L'unico fattore deterrente è il catitvo odore che emana e che può essere alleviato da uno strattagemma: durante la cottura deponete sul coperchi della pentola mezza cipolla ed un batuffolo di cotone imbervuto di aceto. Questa specie è ricca anche di viamina A, amica della vista, B che protegge la pelle e C che rinforza le difese organiche. Un grande aiuto è fornito anche dai suoi preziosi oligoelementi, lo zolfo, il ferro, lo zinco ed il selenio anti invechciamento! Questi ortaggi, inoltre sono ipocalorici e saziano senza far ingrassare.



_________________


il mio Flickr


Ultima modifica di Caty il Sab Dic 01, 2007 9:50 am, modificato 2 volte in totale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> I lavori nel verde Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





I Quattro Moschettieri topic RSS feed 


Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2009
Theme Diddle v1.03 par HEDONISM

Pagerank.Scambiositi.com

Tutti i diritti di proprietà ed i Copyrights ,anche se non espressamente specificati,vengono riconosciuti ai legittimi proprietari.

  I 4 Moschettieri Forum non vanta alcun diritto su di essi.